| Fornitori Ufficiali | Sponsors | Partners istituzionali | Rosacittiglio | Info | Links | Fotogallery |
 
Home arrow Trofeo Binda 2014 arrow MARIO MINERVINO DA AIGLE: "IL XVI° TROFEO ALFREDO BINDA SI SVOLGERA' DOMENICA 30 MARZO 2014"
Martedė 29 Novembre 2022

Menu principale
Home
Contatti
Programma Trofeo Binda 2015
Percorso Trofeo Binda 2015
Trofeo Da Moreno Juniores 2015
Info Hotel
Albo d'oro Trofeo Binda
Albo d'oro Trofeo Da Moreno
Trofeo Binda 2015
Trofeo Binda 2014
Trofeo Binda 2013
Trofeo Binda 2012
Trofeo Binda 2011
Trofeo Binda 2010
Trofeo Binda 2009
Trofeo Binda 2008
Varie
Eventi
Campionati Italiani 2013

            

Volontari 2014
Registrati Registrati
World Cup 2014

logo world cup

                               
Quanto manca
Oggi
29. November 2022, 06:00
mancano al
29. March 2015, 13:30
0 giorni
0 ore
0 minuti

    

    

 

      

       

    

     

  

 

                Con il patrocinio di

 

  

 

MARIO MINERVINO DA AIGLE: "IL XVI° TROFEO ALFREDO BINDA SI SVOLGERA' DOMENICA 30 MARZO 2014"


MARIO MINERVINO DA AIGLE: "IL XVI° TROFEO ALFREDO BINDA SI SVOLGERA' DOMENICA 30 MARZO 2014"

 In occasione dei Campionato del Mondo di Firenze, Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion, aveva dichiarato il suo disappunto perché nel calendario 2014 l’UCI ha inserito lo stesso giorno del trofeo Binda anche una gara internazionale in Belgio, la Gent- Wevelgem: “Siamo molto delusi - aveva sottolineato Minervino - perché l’Unione Ciclistica Internazionale dimostra di non tutelare le gare di Coppa del Mondo come avvenuto finora. Non si tratta di temere la concorrenza ma di tutelare il movimento”. In questi giorni il presidente Minervino ha partecipato ad Aigle, sede dell’UCI, al seminario degli organizzatori di Gare di Coppa del Mondo donne: “Si è parlato molto del rilancio della categoria, delle nuove norme, relative ai punteggi e alle maglie di rappresentanza che diventeranno tre: Leader, Sprint e GPM. E’ stata l’’occasione giusta per proporre anche delle soluzioni ai problemi di calendario.  Noi non siamo contro le concomitanza ma servono regole nuove che tutelino gli organizzatori. Tra l’altro l’UCI si è complimenta per la nostra organizzazione e l’ottimo lavoro nei progetti collaterali”. A conclusione del seminario il presidente Mario Minervino ha sciolto ogni riserva: “Organizzeremo la Coppa del Mondo 2014; la gara si svolgerà domenica 30 marzo. Ne abbiamo parlato con tutti i collaboratori; non possiamo fermarci a causa della concomitanza. Il Trofeo Binda è molto importante e coinvolgente per tutto il movimento femminile e costituisce un evento di spicco per il territorio. Con il sindaco di Cittiglio Fabrizio Anzani abbiamo condiviso i programmi per il prossimo anno. A seguito della richiesta del sindaco di Laveno Maria Graziella Giacon e dall’ assessore allo sport Roberto Bianchi riproporremo la partenza da Laveno Mombello, nello splendido scenario del Golfo Lavenese. Riproporremo il programma 2013, compreso la gara junior del mattino e la pedalata Cycle!” La Cycling Sport Promotion organizzerà anche tutte le altre iniziative collaterali in attesa di verificare il calendario 2015.

Questi gli eventi in programma

1) Le scuole: saranno coinvolti circa 1500 ragazzi delle primarie e secondarie dei Comuni attraversati dalla gara, con iniziative promozionali dell'evento, sensibilizzazione sui temi ambientali, alimentari, sociali con particolare riguardo alla sicurezza stradale (non solo con dimostrazioni teoriche ma anche con prove di abilità). L’obiettivo è quello di favorire l’uso della bicicletta quale mezzo a basso impatto ambientale che contribuisce ad una maggiore fluidità del traffico urbano. Allo stesso tempo l’iniziativa promuove i valori dello sport e della salute: “Andare in bicicletta, certo … ma in sicurezza e nel rispetto delle regole, attraverso l’attività di prevenzione e formazione”.

2) Il progetto ReCycling: il ciclismo è lo sport che si distingue per la sua sensibilità nei confronti dell’ambiente. Chi ama pedalare, infatti, insegue i suoi sogni in uno scenario naturale che muta continuamente, in un susseguirsi di forti emozioni e tonalità. Nel ciclismo l’ambiente è parte integrante dell’esercizio fisico e proprio per questo il ciclista osserva sempre profondo rispetto per il territorio che osserva dal sellino. Così, tutela dell’ambiente e promozione del territorio diventano parte del prezioso patrimonio che caratterizza il movimento ciclistico, filosofia fatta propria dagli organizzatori degli eventi più in vista. “ReCycling” è il marchio ed il progetto con il quale l’Unione Ciclistica Internazionale sottolinea proprio le migliori prerogative nei confronti degli organizzatori che guardano al futuro con entusiasmo e sensibilità.

3) La promozione del territorio e dei prodotti locali: il percorso del Trofeo Binda offre, sotto questo profilo, importanti opportunità di interazione territoriale con numerosi Enti ed Istituzioni coinvolti nell’evento quali: Regione Lombardia, Provincia di Varese, Comuni di transito della corsa, le Comunità Montane (Comunità Montana Valli del Verbano e Comunità Montana del Piambello), i Gruppi di Azione Locale (GAL dei Laghi e della Montagna e GAL delle Valli del Luinese). La zona coinvolta dalla corsa è tipicamente il polmone “verde” della Provincia di Varese: viene percorsa interamente la Valcuvia, zona ove sono ubicate diverse fattorie e coltivazioni e si costeggia il Lago Maggiore in località Luino, area di grande rilevanza turistica.

Le iniziative ambientali ed ecologiche che ci apprestiamo ad intraprendere hanno l’obiettivo di:

- favorire la conoscenza turistica del territorio nel quale l’evento si svolge;

- sensibilizzare l’opinione pubblica verso la tutela ambientale del territorio;

- valorizzare i prodotti tipici (frutto del lavoro di numerose aziende agricole locali);

- promuovere le strutture ricettive (agriturismi, alberghi e ristoranti) coinvolgendole anche nell’ospitalità di atlete, tecnici, seguito e media, nel weekend della gara.

Trofeo Alfredo Binda, Coppa del Mondo donne, che numeri!!!

Il Trofeo Alfredo Binda. La gara disputata domenica 24 marzo 2013 con arrivo a Cittiglio (VA) ha registrato un enorme successo e interesse tra appassionati, media, istituzioni e sponsor. Grandi numeri, come i circa 8.000 spettatori assiepati lungo i 500 metri finali della gara e gli altri 5.000 dalla zona di rifornimento fino alla prossimità del Gran Premio della Montagna ad Orino oltre al pubblico presente lungo il percorso e nei paesi attraversati dalla carovana.

La partecipazione: 160 atlete nella categoria Elite, in rappresentanza di 29 squadre, provenienti da 29 nazioni di tutti i continenti. Erano ben venti le campionesse in carica presenti tra titoli olimpici, mondiali, continentali e nazionali.

Il Trofeo Da Moreno: – memorial Ersilio Ferrario per donne juniores verrà riproposta anche per il 2014. La gara è stata subito denominata “Piccola Coppa del Mondo”, vista la concomitanza con il trofeo Alfredo Binda e la straordinaria partecipazione di ben 110 atlete, tra le quali le nazionali di Francia e Lituania.

Logistica e territorio: sono stati ben 23 i Comuni interessati dal percorso e dalle iniziative promozionali collegate all’evento, organizzato dalla Cycling Sport Promotion. La sicurezza è stata assicurata da 250 alpini, 100 volontari della Protezione Civile, 100 volontari dell’organizzazione e 100 uomini delle forze dell’ordine. Dodici hotel più un agriturismo hanno assicurato l’ospitalità a circa 1000 persone dal giovedì alla domenica. L’organizzazione ha preparato e distribuito 300 cestini-pranzo.

La comunicazione: sono stati 75 i giornalisti presenti; tra questi, 7 erano stranieri (Europa e Australia); 39 di loro hanno partecipato al concorso pronostico. Sono stati complessivamente 900 i pass tra addetti ai lavori e invitati distribuiti per il giorno della gara. La diretta web della competizione (www.trofeobinda.com) è stata seguita da 2200 naviganti in rete. Il giorno della gara il sito ha registrato complessivamente 2.401  visite, oltre 14.565 dall’inizio dell’anno. Per quanto riguarda i social network sono stati raggiunti  321 FACEBOOK  e 540 TWITTER  follower e su youtube c’è stato grande seguito dei video: quello della trasmissione RAI ha registrato 4.349 visualizzazioni. Successo anche per la diretta twitter che ha registrato interventi dal percorso e da vari tifosi sparsi per il mondo e sulla quale, dopo pochi secondi dall'arrivo, era visibile la fotografia della vincitrice Elisa Longo Borghini. Per assicurare l’informazione sono state realizzate e stampate 200 guide per l’atleta, 120 guide tecniche, 1.000 depliant, 5.000 volantini, 5.000 pieghevoli e sono stati redatti e inviati più di 50 comunicati stampa. La sera della gara ben 70 minuti di immagini (con replica notturna) sono state diffuse da Raisport 2 con regia di Francesca Portinari e commento di Piegiorgio Severini e Silvio Martinello. Altre immagini sono state diffuse nell’ambito delle trasmissioni televisive: EuroSport, Solo Bici, Sport and Sport, Sportissimo. Chi volesse rivivere le forti emozioni del trofeo Alfredo Binda - Coppa del Mondo donne può utilizzare il link: http://www.youtube.com/watch?v=tE1uS-MtAKE&list=UUloqTh1nPpW13LCntQglS-Q&index=1

 
< Prec.

 

              

Media Partners

Archivio Brochure Gare
Chi e' online
Binda: il ricordo di un mito