| Fornitori Ufficiali | Sponsors | Partners istituzionali | Rosacittiglio | Info | Links | Fotogallery |
 
Home arrow Trofeo Binda 2013 arrow SABATO A CASALZUIGNO LA SERATA DI GALA DEL TROFEO ALFREDO BINDA
Giovedė 8 Dicembre 2022

Menu principale
Home
Contatti
Programma Trofeo Binda 2015
Percorso Trofeo Binda 2015
Trofeo Da Moreno Juniores 2015
Info Hotel
Albo d'oro Trofeo Binda
Albo d'oro Trofeo Da Moreno
Trofeo Binda 2015
Trofeo Binda 2014
Trofeo Binda 2013
Trofeo Binda 2012
Trofeo Binda 2011
Trofeo Binda 2010
Trofeo Binda 2009
Trofeo Binda 2008
Varie
Eventi
Campionati Italiani 2013

            

Volontari 2014
Registrati Registrati
World Cup 2014

logo world cup

                               
Quanto manca
Oggi
8. December 2022, 23:45
mancano al
29. March 2015, 13:30
0 giorni
0 ore
0 minuti

    

    

 

      

       

    

     

  

 

                Con il patrocinio di

 

  

 

SABATO A CASALZUIGNO LA SERATA DI GALA DEL TROFEO ALFREDO BINDA

SABATO LA COPPA DEL MONDO, TROFEO ALFREDO BINDA, SI SVELA A CASALZUIGNO

 Sabato 23 febbraio nell'incantevole scenario di Villa Della Porta Bozzolo a Casalzuigno (VA), si svolgerà la serata di gala durante la quale i dirigenti della Cycling Sport Promotion presenteranno la quindicesima edizione del trofeo Alfredo Binda, Coppa del Mondo donne ad autorità, sponsors, dirigenti sportivi e giornalisti.

Durante la serata saranno presentati nel dettaglio: il percorso di gara, l’elenco delle squadre invitate, le migliori atlete iscritte e tutte le altre iniziative in programma nel week end del 23 e 24 marzo,

Sarà anche l’occasione per visitare la magnifica Villa Della Porta Bozzolo, antica dimora oggi sotto tutela del FAI (Fondo Ambiente Italia).

 

Villa Della Porta Bozzolo

La storia della Villa ha inizio nella seconda metà del Cinquecento, epoca in cui il nobile notaio Giroldino Della Porta acquistò una estesa proprietà fondiaria a Casalzuigno, per edificarvi una dimora signorile, le cui tracce sono ancora oggi in parte visibili nella zona occidentale del complesso. Al secolo successivo risale la prima riqualificazione della struttura originaria, con la realizzazione, in corrispondenza della corte nobiliare, delle ali che trasformarono la pianta della Villa in una “U” secondo una tipologia architettonica diffusa nella Lombardia del tempo. Risale alla prima metà del Settecento la ricca decorazione degli interni (ad opera dei lombardi Antonio Maria Porrani e Simone Salvioni), la realizzazione dell’oratorio e, in occasione delle nozze di Girolamo III Della Porta con Isabella Giulini, l’articolata trasformazione del parco.

In epoca barocca la Villa raggiunse così il massimo del suo splendore, divenendo una vera e propria “villa di delizia”. Gli anni seguenti segnarono un lento ed inarrestabile declino dei Della Porta e con esso una progressiva decadenza del complesso. Con l’estinzione della casata nel 1817, la Villa passò ai Carpani, poi nel 1861 ai Richini ed infine ai Bozzolo, che apporteranno tra Otto e Novecento numerosi restauri ed aggiornamenti, nell’intento di trasformare l’antico edificio in una moderna e confortevole residenza estiva. Seguirà un periodo di abbandono e di spoliazioni fino alla decisione nel 1989 degli eredi Bozzolo di donare al FAI - Fondo Ambiente Italiano l’importante dimora, conservando per la famiglia l’usufrutto di alcuni alloggi.

 
< Prec.   Pros. >

 

              

Media Partners

Archivio Brochure Gare
Chi e' online
Binda: il ricordo di un mito