| Fornitori Ufficiali | Sponsors | Partners istituzionali | Rosacittiglio | Info | Links | Fotogallery |
 
Home arrow Trofeo Binda 2009 arrow LA PROVINCIA DI VARESE E' PRONTA A RICEVERE LA COPPA DEL MONDO DI CICLISMO DONNE
Lunedý 11 Novembre 2019

Menu principale
Home
Contatti
Programma Trofeo Binda 2015
Percorso Trofeo Binda 2015
Trofeo Da Moreno Juniores 2015
Info Hotel
Albo d'oro Trofeo Binda
Albo d'oro Trofeo Da Moreno
Trofeo Binda 2015
Trofeo Binda 2014
Trofeo Binda 2013
Trofeo Binda 2012
Trofeo Binda 2011
Trofeo Binda 2010
Trofeo Binda 2009
Trofeo Binda 2008
Varie
Eventi
Campionati Italiani 2013

            

Volontari 2014
Registrati Registrati
World Cup 2014

logo world cup

                               
Quanto manca
Oggi
11. November 2019, 21:36
mancano al
29. March 2015, 13:30
0 giorni
0 ore
0 minuti

    

    

 

      

       

    

     

  

 

                Con il patrocinio di

 

  

 

LA PROVINCIA DI VARESE E' PRONTA A RICEVERE LA COPPA DEL MONDO DI CICLISMO DONNE
martedý 03 febbraio 2009

Comunicato Ufficio Stampa Provincia di Varese 

 

Selettivo e spettacolare. Così si presenta il circuito di Cittiglio, lungo il quale si correrà la prova di Coppa del Mondo di ciclismo Donne – XI° Trofeo Binda, il prossimo 29 marzo: 2 giri su un circuito di 30 chilometri e 3 su un tracciato più ristretto, ma non meno impegnativo, per un totale di 121 chilometri; le salite del Brinzio e di Orino e 34 squadre con tutte le migliori atlete del momento. Insomma lo spettacolo sportivo è assicurato.E’ stata presentata questa mattina a Villa Recalcati la Coppa del Mondo di ciclismo Donne. Quello di Cittiglio, evento organizzato dalla Cycling Sport Promotion sarà accompagnato da una serie di iniziative collaterali pensate con lo scopo di regalare a questo sport e a tutta la provincia un’altra vetrina mondiale dopo la settimana iridata.«Questa è la dimostrazione che dopo il Mondiale Varese non si è certo fermata – ha dichiarato il Presidente della Provincia di Varese Dario Galli – La Coppa del Mondo è un appuntamento che conferma la grande qualità organizzativa del nostro territorio e che veicolerà le tante bellezze che abbiamo in tutto il mondo. La nostra è una terra che ha un rapporto particolare con questo sport, lo dimostrano le gare organizzate, ma anche la passione di tantissimi cittadini. L’appuntamento di Cittiglio, voluto anche dalla Provincia di Varese, sarà un altro banco di prova importante e sono convinto che i tanti spettatori che arriveranno rimarranno stupiti delle bellezze ambientali e culturali che possediamo».Anche l’Assessore Giuseppe De Bernardi Martignoni è convinto che la Coppa del Mondo avrà un ruolo importante nella promozione del turismo nel Varesotto: «Non abbiamo nulla da dimostrare in fatto di capacità e qualità. Eventi come questo danno lustro e prestigio alla nostra provincia. Per questo faccio i miei complimenti alla Cycling Sport Promotion che ha portato questo grande appuntamento, frutto di un lavoro in sinergia con Villa Recalcati, i Comuni interessati alla gara e il Coni provinciale».Ad illustrare come si svilupperà l’evento ci ha pensato Mario Minervino, presidente della società organizzatrice dell’appuntamento: «Abbiamo ideato una serie di appuntamenti di contorno alla gara che puntano a mettere in vetrina le nostre realtà e il nostro territorio. Inoltre nei giorni della gara arriveranno in provincia oltre 700 persone tra atlete e staff delle squadre, a queste vanno aggiunti gli appassionati. Con questa Coppa del Mondo abbiamo cercato di coinvolgere le istituzioni, le associazioni, le scuole e le strutture ricettive».Giudizio positivo sull’iniziativa anche da parte di Fausto Origlio, presidente del Coni Varese: «Dopo il Mondiale ci apprestiamo a ospitare un altro grande evento e anche questo appuntamento dimostra che il nostro territorio sa lavorare in gruppo e sa ottenere grandi risultati. Mi fa poi particolarmente piacere sentir parlare di sport, ma anche di cultura e promozione del territorio, così che la gente che arriva per godersi lo spettacolo, potrà anche ammirare il contesto ambientale che pochi hanno e molti ci invidiano». Infine è intervenuto Oreste Casati, presidente regionale FCI: «Il ciclismo oggi si sta aprendo a nuovi orizzonti, perché la promozione di questo sport passa soprattutto attraverso la promozione del territorio. Anche la Federazione sta riscoprendo questo lato culturale che in sempre maggiori occasioni affianca l’evento sportivo. Per questo, programma alla mano, credo che gli organizzatori della Coppa del Mondo a Cittiglio abbiano fatto un lavoro egregio».

 


 
< Prec.   Pros. >

 

              

Media Partners

Archivio Brochure Gare
Chi e' online
Binda: il ricordo di un mito