| Official Suppliers | Sponsors | Institutional partners | Rosacittiglio | Info | Links | Fotogallery |
 
Home
Giovedė 18 Dicembre 2014

Main menu
Home
Contact us
Program
Map
Notizie Trofeo Binda 2014
Women Junior Race
Info Hotel
Gold Book
Albo d'oro Trofeo Da Moreno
Trofeo Binda 2013
Trofeo Binda 2012
Trofeo Binda 2011
Trofeo Binda 2010
Trofeo Binda 2009
Trofeo Binda 2008
Various news
Events
Others events

              

Volunteers Trofeo Binda 2012
Register Register
World Cup 2012

logo world cup

                               
As lacking
Oggi
18. September 2014, 09:37
mancano al
24. March 2013, 13:30
0 giorni
0 ore
0 minuti
   
     

    

   

  

 

 

                Con il patrocinio di

 

  

 

Video

TROFEO ALFREDO BINDA 2015 - "WORK IN PROGRESS"

TROFEO DA MORENO INTERNAZIONALE NEL 2015 - "WORK IN PROGRESS"

TROFEO ALFREDO BINDA 2014 - ALZA BANDIERA

TROFEO ALFREDO BINDA 2014 - PRESENTAZIONE SQUADRE

TROFEO ALFREDO BINDA 2014 - LA GARA

TROFEO DA MORENO - MEMORIAL FERRARIO 2014 (JUNIORES)


LA CYCLING SPORT PROMOTION PROGETTA IL 2015: INTERVISTA A PATRON MARIO MINERVINO

Dopo aver lanciato tre notizie flash sulle attività che la Cycling Sport Promotion ha in programma nel 2015 inviamo una breve intervista a Mario Minervino, presidente della CSP, che aggiunge qualche dettaglio degli eventi che saranno allestiti l’anno prossimo. Cresce ulteriormente l’entusiasmo degli sportivi attorno alle competizioni finora incentrate su Cittiglio e Laveno Mombello. Infatti ora lo scenario si arricchisce con l’inserimento di altre località che insistono in un territorio in cui la passione per il ciclismo è radicata ormai da più di un secolo.  (Foto di Flaviano Ossola)

Mario Minervino; nel 2015 la Cycling Sport Promotion raddoppierà, anzi triplicherà gli appuntamenti di prestigio: Il 29 marzo il trofeo Binda Coppa del Mondo donne e il primo trofeo Da Moreno internazionale junior donne. Poi il 26 luglio il 1° trofeo Almar – Coppa delle Nazioni Under 23 uomini. Ma andiamo per ordine; sono stati tutti risolti i problemi di calendario della Coppa del Mondo?

Mi auguro di sì ma per la conferma dobbiamo aspettare la settimana dei campionati mondiali di Ponferrada, dal 21 al 28 settembre. Solo in quei giorni il calendario sarà ufficializzato.

Riguardo le sedi di partenza ed arrivo della CDM è già in grado di confermare Laveno Mombello e Cittiglio?

Posso confermare che Laveno Mombello sarà sede di partenza e Cittiglio quella di arrivo, come sempre. Per noi Cittiglio è intoccabile. A questo proposito vorrei ringraziare Fabrizio Anzani, sindaco di Cittiglio, e Graziella Giacon, sindaco di Laveno Mombello e  tutti gli amministratori locali che ci sono vicini.

Ci sono novità riguardo il percorso?

Riproporremo il percorso collaudato con le novità inserite lo scorso anno.

Passiamo alle più giovani. Dopo un paio di prove generali la CSP ha deciso di proporre la gara junior come una piccola Coppa del Mondo. Come è nata questa bellissima iniziativa che apre uno scenario inedito nel panorama mondiale?

Da sempre Cittiglio ha ospitato le due corse: junior ed elite. Poi, con l’arrivo della coppa del mondo, l’Unione Ciclistica Internazionale ci ha consigliato di organizzarne solo una. Dopo un’attenta valutazione abbiamo visto che si poteva riproporre anche la corsa delle giovani e cosi è stato in questi ultimi due anni. La scelta del livello internazionale della competizione è dovuta alle tante richieste di team stranieri che volevano partecipare già lo scorso anno. Loro comprendono il valore dell’opportunità di essere a Cittiglio con le junior e gareggiare sulle strade della Coppa del Mondo. Ringrazio Claudio Aldeghieri, della ditta “da Moreno dove tutto costa meno”, che subito ha sostenuto l’evento. 

Che partecipazione prevedete al terzo trofeo Da Moreno – Piccolo trofeo Alfredo Binda?

Lo scorso anno avevamo quasi 130 atlete fra cui quattro team stranieri e la campionessa del mondo. Pensiamo di schierare al via 150 atlete e di invitare 6/7 migliori team stranieri. Da regolamento non potranno partire più di 10 atlete per squadra.

La gara si svolgerà domenica 29 marzo e precederà la Coppa del Mondo

Sì, il trofeo Da Moreno si svolgerà al mattino con partenza da Laveno Mombello ed arrivo a Cittiglio.

E adesso veniamo ai giovani Under 23; come vi è venuta questa idea?

Io e i miei collaboratori volevamo organizzare qualcosa nel mondo maschile. Avevamo pensato al campionato Italiano professionisti ma poi abbiamo scelto una prova Internazionale. Cosi abbiamo presentato la candidatura per una prova della Coppa delle Nazioni Under 23. A questo proposito voglio ringraziare la Provincia di Varese nella persona del Commissario Ing. Dario Galli.

La Coppa delle Nazioni mancava dall’Italia ormai da anni; un bel segnale in tempo di crisi

E’ stato bravo Giancarlo Brocci a riproporre la Coppa delle Nazioni in Toscana. Dopo un periodo di pausa, ci riproviamo noi. Sì, è un bel segnale per il ciclismo Italiano ed è un grosso impegno per noi sia dal punto di vista delle risorse necessarie che per il livello della manifestazione.

Il suo è un ritorno al primo amore.

Avevo portato il Gran Premio INDA fra le tre corse più importanti in Italia. Poi la corsa ha perso sempre più rilievo, fino a scomparire. Io ho sempre avuto un debole per i dilettanti ed ecco il ritorno in un grande evento internazionale

Avete in programma iniziative promozionali particolari per la Coppa delle Nazioni – 1° trofeo Almar?

Seguiremo lo schema utilizzato per la Coppa del Mondo donne con gli eventi collaterali legati alla scuola e al territorio. Ma tutto dipenderà da dove andrà in scena.

State studiano il percorso; sarà individuato sicuramente entro i confini della provincia di Varese?

Certo, in Provincia di Varese. In questi giorni abbiamo avuto i primi contatti. Posso garantire che saranno allestite in modo spettacolare le sedi di partenza ed arrivo così come tutti gli altri comuni interessati dal percorso. Ringrazio la ditta Almar della Famiglia Civelli per il sostegno che garantisce da anni alle attività della CSP e sono felice per aver titolato la gara: 1° trofeo Almar.

Minervino, dopo il contributo all’organizzazione dei Mondiali di Varese e Firenze, la Coppa del Mondo donne, la gara internazionale femminile junior e la Coppa delle Nazioni Under 23 che altro appuntamento sogna di poter realizzare?

È difficile dirlo; dopo aver organizzato un Campionato del Mondo, un Campionato Italiano e le gare di cui abbiamo parlato è quasi impossibile fare di più…… Però un evento che mi attira molto è il Campionato Europeo. Vedremo nei prossimi anni se ci sarà l’opportunità. Per ultimo vorrei ricordare ancora che nel nostro calendario non avremo solo queste tre manifestazioni Internazionali ma organizzeremo anche gare nel settore giovanile e non solo. Ora un grande “grazie” a chi collabora con la Cycling Sport Promotion; gente in gambissima che si esalta al momento di affrontare la sfida con la fatica ed il sacrificio. Li aspetta un anno impegnativo ma molto interessante.

 

CSP PLANS 2015: IN JULY THE NATIONS CUP U23 WILL COME TO THE PROVINCE OF VARESE

Cycling Sport Promotion is planning next season which promises several highlights. The one which is creating more than the usual excitement is the piece of news which Mario Minervino's company is delighted to present: the Nations Cup U23 which will return to Italy after years of absence, thanks especially to Cycling Sport Promotion. The Nations Cup is the most important international competition in the under-23 category, after the world and continental championships and the Olympics. Only national teams can participate in a series of dates around the world. The top 20 nations go on to compete in the final at the Tour de L’Avenir, which is actually being held at the moment in France with the participation of: France, Switzerland, Belgium, Italy, Denmark, Norway, the Netherlands, Russia, Austria, Kazakhstan, Great Britain, Spain, USA, Luxembourg, Colombia, Germany, Australia, Portugal, Slovenia and Poland.

The race will be presented at Expo 2015 as one of Varese's events and will take place on Sunday 26 July 2015, with the 1st Almar Trophy as the prize. This race, organised by Cycling Sport Promotion, will be the only Nations Cup U23 to be held in Italy. Over the next few weeks, Mario Minervino, local institutions and sponsors will meet to define the start and finish points and other race details. (Photo Flaviano Ossola)

 

CSP PLANS 2015: THE "TROFEO DA MORENO" BECOMENS AN INTERNATIONAL EVENT 

Cycling Sport Promotion is planning next season which promises several highlights, the second of which will be a junior event, which has been part of the Women's World Cup for a few years now. In 2015 the junior race, which up until now has been a national event, will become international. So the "mini" World Cup as it was immediately nicknamed by managers, teams, fans and press, will achieve the highest recognition when it becomes the only international race in the world in the junior women's category, excluding World and Continental Championships and the Olympics. The race will finish in Cittiglio, which has become Italy's little capital of female cycling, thanks to the local administration and especially the Mayor, Fabrizio Anzani.  The third Da Moreno trophy - the mini trofeo Alfredo Binda - will be awarded in Cittiglio on the morning of 29 March, during a tasty appetiser to the World Cup which will be held later in the day.

Video: https://www.youtube.com/watch?v=9DaFTgWtV8I&feature=youtu.be

 

CSP PLANS 2015: "TROFEO BINDA" IS SCHEDULED FOR SUNDAY, MARCH 29

Cycling Sport Promotion is planning next season which promises several highlights, the first of which will take place on Sunday, March 29 2015: the elite Women's World Cup. In the last few days, the organisers made their formal proposal to the International Cycling Union, confirming the trofeo Alfredo Binda for the last Sunday of March in the Municipality of Cittiglio; an important sporting tradition for the general public, for the Valcuvia area and for the world's best female athletes, which Cycling Sport Promotion is enthusiastic to repeat.

https://www.youtube.com/watch?v=2VYRox-qYak&feature=youtu.be

 

I NUMERI DEL "TROFEO ALFREDO BINDA": UN EVENTO CHE CONTINUA A STUPIRE...!

A volte non c’è niente di meglio dei numeri per sottolineare il successo travolgente del trofeo Alfredo Binda, gara di Coppa del Mondo donne che stupisce sempre più. L’analisi numerica dei diversi aspetti dell’evento, organizzato dalla Cycling Sport Promotion, risulta complessa ma spiega la passione con la quale il territorio segue la competizione ed i suoi mille risvolti. Settore per settore ecco i risultati registrati:

Partecipazione

Elite. Alla gara hanno partecipato 140 atlete nella categoria elite, in rappresentanza di 24 squadre, provenienti da 29 nazioni di tutti i continenti: OLANDA; FRANCIA, STATI UNITI D’AMERICA, GERMANIA, SVEZIA, AUSTRALIA, ITALIA, NORVEGIA, LITUANIA, GRAN BRETAGNA, BELGIO, RUSSIA, POLONIA, BIELORUSSIA, SVIZZERA, ISRAELE, SUDAFRICA, GIAPPONE, LUSSEMBURGO, CANADA, NUOVA ZELANDA, FINLANDIA, ESTONIA, SPAGNA, UKRAINA, MESSICO, VENEZUELA, AUSTRIA, SLOVENIA. Hanno preso il via ben quindici campionesse in carica tra titoli continentali e nazionali. Il successo lo ha conquistato Emma Johansson (Orica) che ha regolato in volata un gruppetto composto da altri sette corridori. Al secondo posto si è piazzata Elizabeth Armitstead (Boels Dolmans) mentre sul terzo gradino del podio è salita Alena Amialiusik (Astana Be Pink). Prima delle italiane è stata Elisa Longo Borghini (Hitec Products) sesta: “Sono felicissima per il successo – ha sottolineato raggiante Emma Johansson dopo la vittoria - la gara di Cittiglio è un po’ come un campionato del mondo. C’è la folla delle grandi occasioni”.

Junior. Il Trofeo Da Moreno: – memorial Ersilio Ferrario per donne juniores è una gara ormai conosciuta come la  “Piccola Coppa del Mondo”. Tra le partecipanti si sono distinte: la campionessa del mondo Amalie Dideriksen e la campionessa europea Greta Richioud, le nazionali di Francia, Lituania, Slovacchia ed una rappresentativa proveniente dalla Germania. Accanto a loro si sono schierate al via tutte le migliori atlete azzurre per un totale di 125 atlete. Il successo lo ha conquistato l’iridata Amalie Dideriksen che ha preceduto di 12 secondi la francese Greta Richioud, campionessa europea e l’altra francese Soline Lamboley, che ha battuto in volata il gruppetto delle migliori, giunto a 22 secondi di ritardo dalla vincitrice. La prima delle italiane  è stata Maria Vittoria Sperotto (GS Gauss), quarta.

Il Percorso

Il trofeo Binda 2014 ha preso il via da Laveno Mombello (VA). Poi il gruppo ha pedalato in direzione di: Monvalle, Leggiuno, Caravate, Gemonio e Cittiglio. Quindi la gara si è diretta a Brenta, Casalzuigno, Cuveglio, Rancio Valcuvia, Cassano Valcuvia, Mesenzana, Grantola, Cunardo, Bedero Valcuvia, Brinzio, Castello Cabaglio,Orino, Azzio, Gemonio e Cittiglio. A quel punto il gruppo ha pedalato lungo un circuito di 17 chilometri, percorso quattro volte, per Brenta, Casalzuigno, Cuveglio, Cuvio, Comacchio, Orino, Azzio, Gemonio per un totale di km 123. Sono state due le salite che hanno caratterizzato la competizione; la Grantola, che il gruppo ha affrontato dopo 30 km dal via e la salita di Orino che, all’ultimo giro, dista solo 8 chilometri dall’arrivo.

Logistica e territorio

Sono stati ben 21 i Comuni interessati dal percorso e dalle iniziative promozionali collegate all’evento. La sicurezza è stata assicurata da 150 alpini, 150 volontari della Protezione Civile, 100 volontari dell’organizzazione e 150 uomini delle forze dell’ordine. Quello dell’affluenza in Valcuvia e in provincia di Varese è un altro degli aspetti che rendono importante l’appuntamento di fine marzo, non solo dal punto di vista sportivo. Tra atlete, tecnici, dirigenti e massaggiatori dei team, giornalisti, fotografi e operatori TV, dirigenti sportivi e ospiti, tra cui la delegazione cinese dal Tour del Choming, gara di Coppa del Mondo in programma il 18 maggio, la Cycling Sport Promotion ha stimato oltre 1500 presenze sul territorio: “Abbiamo censito 15 strutture tra hotel, agriturismi e B&B coinvolte nella Coppa del Mondo – ha dichiarato Mario Minervino  - un segnale molto positivo avere un afflusso così importante è molto indicativo per l’economia di tutta a zona. Sono stati complessivamente 900 i pass tra addetti ai lavori e invitati distribuiti il giorno della gara.

Pubblico

Il Trofeo Alfredo Binda ha registrato un enorme successo e interesse tra gli appassionati e gli sportivi che hanno partecipato numerosi. Circa 10.000 spettatori si sono portati lungo i 600 metri finali della gara e alla partenza di Laveno Mombello; altri 5.000 sono stati segnalati nella zona di rifornimento fino alla prossimità del Gran Premio della Montagna ad Orino, oltre al pubblico presente lungo il percorso e nei paesi attraversati dalla carovana.

La promozione dei prodotti locali

Il villaggio commerciale allestito all’arrivo era composto da stand che hanno distribuito diverse specialità gastronomiche. L’organizzazione ha regalato ad atlete ed ospiti 600 confezioni di cioccolata Lindt e 150 teli da mare serigrafati Cittiglio – trofeo Alfredo Binda.

Progetto scuole

Sono stati circa 1.500 i bambini della scuola primaria e secondaria coinvolti nelle diverse iniziative pensate per la promozione del ciclismo e dell’educazione stradale.

Progetto ReCycling:

Nell’ambito del progetto UCI di tutela ambientale sono stati utilizzati circa 2500 fogli di carta riciclata per stampare comunicati, documenti ufficiali e ordini di arrivo. Sono state 100 le penne ecologiche con fusto in cartone riciclato acquistate per la segreteria. Sono stati acquisiti oltre 400 bidoncini portapenne e 500 blocchi appunti con penna ecologiche, come gadget per sensibilizzare il pubblico al progetto. E’ stato realizzato il video di presentazione "Gianbattista Ciclista Ecologista" con relativo volantino per i bambini. Il giorno della gara sono stati utilizzati inoltre: 24 contenitori per la raccolta differenziata posizionati in zona partenza e arrivo. Cinque contenitori per la raccolta differenziata in cartone riciclato sono stati utilizzati in sala stampa e 30 i contenitori per la raccolta differenziata in cartone riciclato sono stati usati all’arrivo. Sono state oltre 150 le borracce raccolte dagli operatori nella zona di rifornimento.

Media

Il trofeo Binda 2014 ha ottenuto ampia visibilità tramite siti internet specializzati, stampa sportiva nazionale e internazionale, stampa locale e circuiti televisivi locali e nazionali. Il sito internet www.trofeobinda.com è stato costantemente aggiornato con tutte le informazioni sugli eventi e sulla gara anche grazie alla relazione con i social network (facebook, twitter, youtube, che hanno registrato diverse migliaia di accessi da tutto il mondo). Sono stati diffusi comunicati stampa a livello nazionale e sono stati frequenti i contatti con la stampa estera, locale e specializzata anche a sostegno degli eventi promozionali del territorio. C’è stata poi la collaborazione con “Radio Number One”, radio che ha un'audience in tutto il nord Italia e che, come media-partner, ha promosso il “Trofeo Binda” nelle settimane precedenti con spot radiofonici giornalieri ed ha animato il rettilineo d’arrivo con collegamenti live  RAI Sport2 ha diffuso le immagini della gara con una trasmissione di 60 minuti, con replica notturna. La Rai ha effettuato le riprese con telecamere a terra e a bordo di due motociclette dando ampia visibilità e promozione del territorio. Il palinsesto tv è stato arricchito anche della piattaforma gestita da Photospeed Video Service di Angelo Gaudenzi che realizza servizi personalizzati per le trasmissioni Sportissimo, Solo Bici e Sport&Sport. Appena terminata la gara, il service inglese specializzato VSquared, ha realizzato un filmato per il sito internet UCI contenente le immagini più significative della gara. Nel giro di poche ore su tutte le piattaforme televisive sono state rese disponibili immagini del trofeo Binda. Anche via radio è stato possibile avere notizie grazie a Radio Due Laghi e Radio Number One, la radio ufficiale della gara, Istantanee e notizie in tempo reale sono state diffuse tramite la pagina dedicata sul social Facebook e sull’account Twitter @TrofeoBinda piattaforma su è stato disponibile l’hashtag #TrBinda per le notizie in diretta, quasi minuto per minuto. Servizi speciali e molto apprezzati sono stati pubblicati ogni giorno sul sito specializzato www.pedalerosa.it di Flaviano Ossola, così come sul sito istituzionale www.trofeobinda.com

La comunicazione

Sono stati 70 i giornalisti presenti oltre che a tutta Italia; tra questi, 17 erano stranieri (giornalisti, fotografi e operatori TV da Olanda, Usa, Gran Bretagna, Svizzera e Belgio); 30 di loro hanno partecipato al concorso pronostico. Le dirette web della competizione è stata assicurata da www.tuttobiciweb.it e www.trofeobinda.com. Il giorno della gara il sito ha registrato complessivamente 2.578  visite, oltre 15.907 durante l’anno. Per quanto riguarda i social network sono stati raggiunti

 FACEBOOK dal 1° Febbraio 2014

- 493 “Mi Piace” alla pagina

- 84 link pubblicati

- 9625 visite agli 84 link pubblicati e

TWITTER totale

- 740 follower totali

- 1826 tweet totali

- Il giorno della Coppa 170 sono stati 170 i tweet inviati corredati da 125 foto. La piattaforma youtube registra ad oggi 15 video caricati; due di questi  sono stati realizzati dall’UCI ed hanno registrato circa 20.000 visualizzazioni, Successo anche per la diretta twitter che ha registrato interventi dal percorso e da vari tifosi sparsi per il mondo e sulla quale, dopo pochi secondi dall'arrivo, era visibile la fotografia della vincitrice. Per assicurare l’informazione sono state realizzate e stampate 200 guide per l’atleta, 120 guide tecniche, 1.000 depliant, 10.000 volantini, 5.000 pieghevoli e sono stati redatti e inviati più di 50 comunicati stampa. La sera della gara ben 60 minuti di immagini (con replica notturna) sono state diffuse da Raisport 2 con regia di Francesca Portinari e commento di Piergiorgio Severini e Gigi Sgarbozza. Altre immagini sono state diffuse nell’ambito delle trasmissioni televisive: EuroSport, Solo Bici, Sport and Sport, Sportissimo.

Intrattenimento:

Sono stati 6 i Gruppi Folcloristici Itineranti che hanno intrattenuto il pubblico tra un passaggio e l’altro della corsa sul rettilineo finale di Cittiglio, oltre all’intrattenimento live di Radio Number One.

2015

L’Unione Ciclistica Internazionale ha comunicato la data in cui si svolgerà la prossima edizione del trofeo Alfredo Binda. La seconda prova di Coppa del Mondo donne è già in programma domenica 29 marzo 2015.

Infine un piccolo gadget, lo Speciale CycleMagazine “Donne in Bici

“Donne in bici” il primo Speciale di Cyclemagazine dedicato al ciclismo femminile, un reportage in formato digitale del Trofeo Alfredo Binda, l’unica prova italiana di Coppa del Mondo, disputata a Cittiglio, nel cuore della provincia di Varese. “Donne in bici” è il racconto di un evento che ha avuto grande successo, ma non solo: presenta anche uno spunto per un itinerario cicloturistico e culturale nelle terre di Alfredo Binda.

Scaricabile gratuitamente dal link: http://www.cyclemagazine.eu/cycle/2014/04/donne-in-bici-ecco-lo-speciale-di-cyclemagazine/

 

EMMA JOHANSSON HA VINTO IL TROFEO ALFREDO BINDA...!

Emma Johansson (Orica) ha vinto oggi a Cittiglio (VA) il trofeo Alfredo Binda, seconda prova di Coppa del Mondo donne organizzata dalla Cycling Sport Promotion di Mario Minervino. La Johansson ha regolato in volata un gruppetto composto da altri sette corridori che si erano involati con lei lungo l’ultima salita di giornata, la salita di Orino, la cui sommità dista dal traguardo poco meno di 8 chilometri. Al secondo posto, battuta d’un soffio, si è piazzata Elizabeth Armitstead (Boels Dolmans) mentre sul terzo gradino del podio è salita Alena Amialiusik (Astana Be Pink). Prima delle italiane è stata Elisa Longo Borghini (Hitec Products) sesta: “Sono felicissima per il successo – ha sottolineato raggiante Emma Johansson . la gara di Cittiglio è un po’ come un campionato del mondo. C’è la folla delle grandi occasioni e questa gara si addice proprio alle mie caratteristiche. Per questo motivo vengo sempre molto volentieri al trofeo Binda. Domenica sarò al Giro delle Fiandre”. “Il risultato è in linea con le attese – ha commentato il CT azzurro Dino Salvoldi – tutte le migliori erano nel gruppetto di testa. Complessivamente anche le italiane si sono classificate tra le migliori. Insieme alla Longo Borghini un piazzamento di rilievo lo hanno ottenuto la Bronzini, la Cecchini, la Ratto. Attualmente queste sono le forze in campo”. “Mi chiedono sempre quale delle edizioni disputate finora è la più bella – ha dichiarato Mario Minervino dopo l’arrivo – Senza dubbio è quella di oggi grazie allo splendido spettacolo offerto sia nella gara delle junior che quella delle elite; due gare che hanno entusiasmato il pubblico”.

Da segnalare: un tentativo solitario di Trixi Worrack (Specialized Lululemon) al km 40 con un vantaggio massimo di 12 secondi Fuga di 6 corridori: Megan Guarnier (Boels Dolmans), Lucinda Brand (Rabo Liv Women), Amanda Spratt (Orica), Lisa Brennauer (Specialized Lululemon), Mayuko Hagiwara (Wiggle Honda) Valentina Carretta (Ale’ Cipollini) che guadagnano circa 45 secondi attorno al km 53 di gara. Il vantaggio è aumentato fino a sfiorare un minuto poi è iniziato a discendere a partire dal Km 60, dopo il primo passaggio per la salita di Orino. Il tentativo si conclude al km 74. Altro importante attacco; quello portato da Megan Guarnier (Boels Dolmans) che al km 87 esce dal gruppo e guadagna una decina d secondi di vantaggio sul resto del gruppo. Alla battistrada si sono poi aggiunte anche Lucinda Brand (Rabo Liv Women) e Chantal Blaak (Specialized Lulumon). Al km 108 il gruppo è tornato compatto.

Ordine d’arrivo: 1. Emma Johansson (Orica) km in 3h5’24” media km/h 40,032; 2. Elisabeth Armitstead (Boels Dolmans); 3. Alena Amialiusik (Astana Be Pink); 4. Anna Van Der Breggen (Rabo Liv); 5. Pauline Ferrand Prevot (Rabo Liv); 6. Elisa Longo Borghini (Hitec Products); 7.Olga Zabelinskaya (Rusvelo); 8. Elen Van Dijk(Boels Dolmans); 9. Giorgia Bronzini (Wiggle Honda) a 49”; 10. Elena Cecchini (Estado De Mexico Faren)  

Leader UCI World Cup

- Generale: Eisabeth Armitstead (Boels Dolmans)                      

- Sprint: Iris Slappendel (Rabo Liv)

- Kom: Alena Amialiusik (Astana Be Pink)      

- Giovani: Pauline Ferrand Prevot (Rabo Liv)

Risultati Sprint e KOM

1° Sprint (km 23,2)

Anna Zita Stricker (Astana Be Pink)

Malgorzata Jasinska (Ale’ Cipollini)

Cloe McConvile (Australia)

2° Sprint (km 30,2)

Carmen Small (Specialized Lululemon)

Mia Radotic (BTC Lubljana)

Ellen Van DIjk (Boels Dolmans)

1° KOM (km 34,4)

Alena Amialiusik (Astana Be Pink)

Ashleigh Moolman Pasio (Hitec Products)

Anna Van Der Breggen (Rabo Liv Women)

 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Results 1 - 7 of 69

 

              

Media Partners

Archivio Brochure Gare
Login Form





Lost Password?
No account yet? Register
Who is on line
Binda: the memory of a myth