| Fornitori Ufficiali | Sponsors | Partners istituzionali | Rosacittiglio | Info | Links | Fotogallery |
 
Home
Giovedė 18 Luglio 2024

Menu principale
Home
Contatti
Programma Trofeo Binda 2015
Percorso Trofeo Binda 2015
Trofeo Da Moreno Juniores 2015
Info Hotel
Albo d'oro Trofeo Binda
Albo d'oro Trofeo Da Moreno
Trofeo Binda 2015
Trofeo Binda 2014
Trofeo Binda 2013
Trofeo Binda 2012
Trofeo Binda 2011
Trofeo Binda 2010
Trofeo Binda 2009
Trofeo Binda 2008
Varie
Eventi
Campionati Italiani 2013

            

Volontari 2014
Registrati Registrati
World Cup 2014

logo world cup

                               
Quanto manca
Oggi
18. July 2024, 16:26
mancano al
29. March 2015, 13:30
0 giorni
0 ore
0 minuti

    

    

 

      

       

    

     

  

 

                Con il patrocinio di

 

  

 

Video

PRESENTAZIONE EVENTI CSP 2015 AD ANGERA (VA) - SPORTISSIMO

PRESENTAZIONE EVENTI CSP 2015 AD ANGERA (VA) - RAI SPORT 1

MARIO MINERVINO OSPITE A "RADIOCORSA" (clicca sull'immagine)

TROFEO ALFREDO BINDA 2015 - "WORK IN PROGRESS"

TROFEO DA MORENO INTERNAZIONALE 2015 - "WORK IN PROGRESS"


VIA IL VELO AI CAMPIONATI ITALIANI ELITE E JUNIORES: IL 23 GIUGNO SARA' FESTA DA VARESE A RANCIO VALCUVIA

  Questa mattina a Villa Recalcati in Varese si è alzato il velo sul Campionato Italiano di ciclismo femminile che si svolgerà in provincia di Varese domenica 23 giugno. Saranno assegnati due titoli tricolori; al mattino si svolgerà la competizione per il titolo di campionessa italiana junior, nel pomeriggio quella per il titolo tricolore donne elite. Le due gare prenderanno avvio da Varese e si concluderanno a Rancio Valcuvia, piccolo centro di circa 900 abitanti, che per la prima volta nella sua storia ospiterà un evento sportivo così importante. Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion, ha annunciato la partecipazione di circa 150 atlete provenienti da tutta Italia. Alla presentazione hanno partecipato Giuseppe De Bernardi Martignoni, assessore allo sport della Provincia di Varese, Maria Ida Piazza, assessore allo sport di Varese, Piergiorgio Parini, assessore del Comune di Rancio Valcuvia, Massimo Rossetti, presidente provinciale della Federciclismo, Fabio Rizzi, consigliere regionale della Regione Lombardia, Marco Magrini, presidente della Comunità Montana delle Valli del Verbano, oltre alle due stelle del ciclismo varesino Noemi Cantele e Valentina Carretta, il c.t. della nazionale azzurra Edoardo Salvoldi. Si è dimostrato molto entusiasta dell’evento l’assessore De Bernardi Martignoni che in questi giorni conclude il suo mandato politico in seno alla Provincia: "Sono felice di terminare il mio mandato qui oggi, al fianco dell'amico Minervino e della Cycling Sport Promotion, una società seria, vero vanto per il nostro sport. Dopo l'appuntamento con il Trofeo Binda, unica prova italiana di Coppa del Mondo, le strade della nostra provincia sono pronte a vivere un altro evento di grande prestigio: il Campionato Italiano femminile di ciclismo. Sono certo che domenica 23 giugno non mancherà  il calore dei sempre numerosi appassionati delle due ruote lungo tutto il circuito di gara. Per la nostra Provincia sarà poi un'ottima opportunità di promozione turistica, che dovremo essere davvero bravi a sfruttare". Anche Maria Ida Piazza ha accolto con forte entusiasmo le due prove tricolori. "Il ciclismo evoca a Varese forti ricordi ed emozioni. Abbiamo ancora nel cuore e nella mente il Mondiale del 2008 ed ora siamo orgogliosi come amministratori locali di poter ospitare una gara importante come il Campionato Italiano, che darà lustro alla nostra città".

 Piergiorgio Parini , grande appassionato di sport ha sottolineato: "Il ciclismo è per me lo sport più bello; vedere il nostro piccolo paese protagonista dell'arrivo di un Campionato Italiano non mi può che riempire di gioia. Un ringraziamento speciale lo rivolgo a Mario Minervino e soprattutto a Claudio Aldegheri, proprietario del gruppo "Da Moreno", che ha voluto portare con forza la competizione nella nostra Rancio Valcuvia". Il percorso di gara rimane però top secret fino al visto della struttura tecnica federale. Terminata la conferenza stampa, infatti, Mario Minervino ed i suoi collaboratori si sono spostati sul circuito di gara per la ricognizione insieme al cittì Dino Salvoldi, al responsabile della Struttura Tecnica Federale, Ruggero Cazzaniga, a Giorgio Elli, al segretario generale dell'Unione Ciclistica Europea, Enrico Della Casa. Dino Salvoldi ha apprezzato molto il circuito proposto. "Il percorso è veramente spettacolare, sia dal punto di vista tecnico che paesaggistico, tanto che in alcuni passaggi sembra ricalcare i tracciati delle grandi classiche del Nord". “Quello del 23 giugno sarà di sicuro un grande Campionato Italiano – ha dichiarato Mario Minervino - Nonostante il momento di crisi economica, siamo pronti a regalare alla nostra Provincia una manifestazione che di sicuro sarà ricordata negli anni".

Saluto Presidente e Assessore allo sport della Provincia di Varese

Varese in sella e ancora protagonista. Dopo il consolidato appuntamento di Coppa del Mondo le strade della nostra provincia sono pronte a vivere un capitolo di sport altrettanto esaltante come il Campionato italiano femminile. Non abbiamo dubbi che si tratti solo di un assaggio, poiché in cabina di regia c’è una realtà consolidata ed esperta come la Cycling sport promotion, che in questi anni ha fatto di Cittiglio un punto di riferimento mondiale del ciclismo femminile. E anche questa volta il calore degli appassionati lungo il circuito non mancherà, poiché il popolo delle due ruote premia sempre chi sa mettere sull’asfalto qualità, competizione e i nobili valori dello sport. Per tutta la nostra provincia poi sarà anche un’ottima opportunità di promozione del territorio e di una realtà che offre scorci, panorami e terreni ideali per chi ama fare sport all’aria aperta.

Dario Galli, Presidente della Provincia di Varese - Giuseppe De Bernardi Martignoni, Assessore allo Sport della Provincia di Varese

Saluto Sindaco e Assessore allo sport della Città di Varese

Il ciclismo evoca ricordi ed emozioni forti, andando al di là delle semplici imprese sportive perché è fatto da donne e uomini che hanno la loro vita, le loro passioni, le loro difficoltà. Varese lo sa bene: ancora abbiamo nel cuore i campionati del mondo del 2008. E a giugno la nuova, bellissima avventura che ci aspetta: i Campionati italiani femminili. Siamo orgogliosi, come amministratori locali, di poter ospitare un evento tanto importante e che darà lustro alla nostra città e provincia, e non solo da un punto di vista prettamente agonistico, ma anche di immagine e quindi di promozione del territorio. Siamo certi che anche quetso prestigioso evento apparterrà ai varesini: un campionato che sarà avvenimento sportivo di alto livello ed un formidabile appuntamento “comunitario”, di Varese e della sua gente. L’invito dunque è a prendere parte a una vera e propria festa del ciclismo e dello sport, scendendo sulle strade ad applaudire ed incoraggiare le 200 atlete presenti, juoniores ed élite, impegnate a scalare la classifica italiana. Grazie al comitato organizzatore guidato da Mario Minervino che ha scelto Varese per questa nuova ed appassionante sfida!

Il sindaco Attilio Fontana e l’assessore allo Sport Maria Ida Piazza

 Questo il programma

sabato 22 giugno:

Le operazioni preliminari e le riunioni tecniche presso la sede dell'Agenzia del Turismo di Varese, dalle ore 14 alle ore 18.

domenica 23 giugno:

CAMPIONATO ITALIANO IN LINEA DONNE JUNIOR:

Ore 8.00 - Ritrovo in piazza Montegrappa a Varese

Ore 8.15 - Foglio firma e presentazione squadre

Ore 9.00 - Partenza ufficiale

Ore 11.15 - Arrivo in via Provinciale a Rancio

CAMPIONATO ITALIANO DONNE ELITE:

Ore 13 - Ritrovo in piazza Montegrappa a Varese

Ore 13.15 - Foglio firma e presentazione squadre

Ore 14 - Partenza ufficiale

Ore 17.15 - Arrivo in via Provinciale a Rancio

 

VIDEO SPORTISSIMO.TV DEL TROFEO BINDA 2013 E DEL 1° TROFEO DA MORENO - MEMORIAL ERSILIO FERRARIO DONNE JUNIOR

Ampia cronaca delle corse a cura di Angelo Gaudenzi

  

 

 

ELISA LONGO BORGHINI E MARIO MINERVINO OSPITI DELLA TRASMISSIONE "NOVANTA MINUTI" SU RAI SPORT 1

  Appuntamento stasera su Raisport 1 per tutti gli appassionati di ciclismo femminile; Elisa Longo Borghini, vincitrice del trofeo Alfredo Binda 2013, e Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion che organizza l’evento valido per l’assegnazione della Coppa del Mondo donne, saranno ospiti della trasmissione televisiva Novanta Minuti in onda in presa diretta a partire dalle ore 17.  Elisa Longo Borghini, che dopo il successo nel trofeo Binda si è classificata quarta nel Giro delle Fiandre, sarà in collegamento dagli studi di Milano mentre Minervino sarà ospite negli studi di Saxa Rubra. Si parlerà non solo del successo organizzativo della Coppa del Mondo e dell’entusiasmo che la Longo Borghini sta suscitando in questo momento ma anche del prossimo impegno organizzativo della Cycling Sport Promotion e di Mario Minervino; il campionato italiano donne elite in programma domenica 23 giugno in provincia di Varese.     

 

 


MARIO MINERVINO: "LA COPPA DEL MONDO E' UN GRAN SUCCESSO, ORA PENSIAMO AI CAMPIONATI ITALIANI DEL 23 GIUGNO"

 Asciugati e ripiegati gli striscioni, riposti cartelli e segnali, conferiti rifiuti e cassonetti del ReCycling, riportati in magazzino gazebo e ornamenti vari, a quattro giorni dalla fantastica giornata di domenica scorsa alla Cycling Sport Promotion continuano a piovere, evidentemente non è un caso a proposito della Coppa del Mondo a Cittiglio, consensi e riconoscimenti tra i più diversi. Congratulazioni favorite, evidentemente, anche dall’entusiasmo che ha suscitato lo straordinario successo conseguito da Elisa Longo Borghini che è tornata a far sorridere gli appassionati e gli sportivi italiani dopo dodici anni dalla vittoria di Fabiana Luperini: “Certo, il successo è stato notevole - ha sottolineato Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion che come sempre ha allestito lo scenario internazionale del trofeo Binda - ma tutto è stato possibile grazie a uno staff di prim’ordine. La pioggia battente ci ha penalizzato ma siamo stati bravi a gestire ogni situazione mettendo in opera due competizioni davvero di alto livello. Un ringraziamento particolare lo rivolgo ai miei collaboratori e a tutti i volontari, alle forze dell’ordine senza i quali il Trofeo Binda non sarebbe potuto arrivare ai vertici del ciclismo femminile  mondiale. Ringrazio le istituzioni che ci sono state vicine in questa fantastica avventura; molti amministratori pubblici erano presenti sul traguardo domenica a partire dai due sindaci di Cittiglio e di Laveno Mombello, Fabrizio Anzani e Graziella Giacon, al neo assessore allo sport della Regione Lombardia   Antonio Rossi, all’assessore allo sport della Provincia di Varese Giuseppe De Bernardi Martignoni, all’on Lara Comi, parlamentare europeo; grazie a lei abbiamo ricevuto il patrocinio della rapppresentanza a Milano della Commissione Europea. Inoltre il presidente di Ferrovie Nord Carlo Malugani.

A tal proposito vorrei ringraziare il presidente della Comunità Montana delle Valli del Verbano Marco Magrini che da anni ci sostiene non solo per quanto riguarda il Trofeo Binda ma in una molteplicità di progetti. Ringrazio poi tutti i sindaci dei paesi attraversati dalle due corse; ogni anno si rendono disponibili con grande entusiasmo. Infine vorrei ringraziare tutti gli sponsor che ci hanno rinnovato la loro fiducia. Che dire della stampa presente in massa? Semplicemente fantastici. Adesso ci prendiamo qualche giorno di riposo; auguri a tutti; Buona Pasqua. Giusto qualche giorno riposo però, da martedì 2 aprile inizieremo a preparare l’appuntamento tricolore del 23 giugno”.

 

COMMENTI ENTUSIASTICI DEL NEO ASSESSORE ALLO SPORT DELLA REGIONE LOMBARDIA ANTONIO ROSSI

 Tra i numerosi, graditissimi, entusiastici commenti al trofeo Alfredo Binda, che l’italiana Elisa Longo Borghini ha dominato domenica a Cittiglio (VA) colmando così un digiuno italiano che durava dal 2000, l’organizzazione dell’evento ha registrato quello della Regione Lombardia che ha espresso vivo apprezzamento per il successo organizzativo attraverso il neo Assessore allo Sport e alle Politiche Giovanili, Antonio Rossi: “Da sportivo, ancor prima che da Assessore allo Sport, voglio rivolgere i complimenti alle atlete e agli organizzatori che hanno dato vita a questa edizione del Trofeo Binda. Ho apprezzato lo spettacolo offerto dalle ragazze, che si sono affrontate senza riserva in condizioni davvero difficili e in particolare alla nostra Elisa Longo Borghini, che ha rotto l'incantesimo delle vittorie straniere con una prova notevole di forza e intelligenza tattica. Ma bisogna anche testimoniare il meritato riconoscimento a chi ha permesso che, nonostante il maltempo, la gara si svolgesse nel miglior modo possibile, con un plauso particolare alle centinaia di volontari che hanno messo la loro passione al servizio dello sport. Il trofeo Binda - ha aggiunto l’assessore Antonio Rossi - grazie anche alle numerose attività di contorno e alla capacità di coinvolgere il territorio, si è confermato un evento di primo piano nel panorama ciclistico internazionale, in grado di mettere in luce anche buone competenze organizzative. Mi auguro che a questa classica, ormai entrata a pieno titolo nel calendario dell'UCI, si possa affiancare un altro evento di livello internazionale, magari proprio in concomitanza con Expo 2015”. Quello tra Cycling Sport Promotion e Regione Lombardia è un legame sempre più stretto e vincente; la Coppa del Mondo di ciclismo femminile quest’anno ha ricevuto infatti il prestigioso riconoscimento di “Grande Evento 2013”.

 

SUCCESSO STRAORDINARIO DI ELISA LONGO BORGHINI NEL TROFEO ALFREDO BINDA - SECONDA PROVA COPPA DEL MONDO DONNE 2013

 

 

Straordinario successo di Elisa Longo Borghini oggi a Cittiglio (VA) nel trofeo Alfredo Binda – seconda prova di Coppa del Mondo. L’azzurra, medaglia di bronzo ai mondiali su strada, ha sovvertito il pronostico, che vedeva favorita l’olandese Vos, ed ha vinto per distacco la gara al termine di una fuga di trentasette chilometri iniziata in compagnia dell’australiana Amanda Spratt, poi seminata lungo la terza ascesa per Orino. Per la Longo Borghini si tratta del successo più importante in carriera. La gara ha preso avvio ufficioso da Laveno Mombello sotto la pioggia che non ha mai dato tregua alle 160 atlete impegnate in questa competizione che ha visto la partecipazione di 29 squadre, ventinove nazioni e si è sviluppata su un percorso di 120 chilometri con le ascese di Brinzio, affrontata una volta, e Orino, superata ben cinque volte nel circuito finale. Dopo il via la carovana ha percorso la pista ciclabile per Cittiglio dove è avvenuta la partenza ufficiale. Quindi il gruppo ha pedalato compatto fino allo scatto di: Shara Gillow (Orica AIS), Ashleigh Moolman (Lotto Belisol), Jessie Daams (Boels Dolmans) e Karol Ann Canuel (Vienne Futuroscope). Il quartetto ha conquistato un vantaggio massimo di 60 secondi attorno al quarantesimo chilometro con il gruppo che ha dato l’impressione di poter controllare facilmente la situazione. Infatti la fuga è stata annullata al km 73.

 A circa 30 chilometri dalla conclusione, però, la corsa ha avuto un sussulto con l’attacco di Elisa Longo Borghini (Hitec Products) e Amanda Spratt (Orica AIS) che hanno conquistato un piccolo vantaggio sulle migliori. Sul penultimo passaggio per Orino la Longo Borghini è riuscita a staccare l’avversaria e a pedalare in solitudine. A quel punto ci si aspettava la reazione del gruppo che invece ha dovuto subire la forza di Elisa Longo Borghini che ha continuato ad accrescere il proprio vantaggio fino alla conclusione. All’arrivo a Cittiglio il pubblico è impazzito di gioia vista la schiacciante superiorità dell’azzurra. Ad un minuto e 44” secondi di ritardo al secondo posto si è piazzata la svedese Emma Johansson mentre sul terzo gradino del podio è salita l’olandese Eleonora Van Dijk. La favorita Marianne Vos si è classificata al sesto posto. Dopo due prove l’olandese Vos conserva il primo posto nella classifica di Coppa del Mondo davanti a Emma Johansson e Eleonora Van Dijk.

AN EXTRAORDINARY SUCCESS FOR ELISA LONGO BORGHINI AT THE TROFEO BINDA - SECOND STAGE OF THE WORLD CUP 2013

An extraordinary success for Elisa Longo Borghini today in Cittiglio (Varese) at the Trofeo Alfredo Binda – second stage of the Women’s World Cup. The Italian bronze medalist in the world road championships, confounded every prediction and crossed the finish line in Cittiglio in complete solitude, after breaking from the pack 37km out, first with the Australian Amanda Spratt, then gaining more ground during the third lap uphill to Orino.

This is the most important victory in Longo Borghini’s career.

The race started unofficially from Laveno Mombello, under driving rain which never let up on the 160 athletes, from 29 teams, and covered 120km with one uphill climb to Brinzio, but with the climb to Orino repeated five times in as many laps.

Following the unofficial start, the group cycled along a newly opened cycle track towards Cittiglio, where the race started officially. The group remained compact until Shara Gillow (Orica AIS), Ashleigh Moolman (Lotto Belisol), Jessie Daams (Boels Dolmans) and Karol Ann Canuel (Vienne Futuroscope) broke away. The foursome achieved at best a 60-second advantage around the 40km mark, but the group seemed to have the situation under control and indeed rejoined the four at 73km.

At about 30km from the finish line, the race became exciting, with the attack of Elisa Longo Borghini (Hitec Products) and Amanda Spratt (Orica AIS) who succeeded in obtaining a small advantage over the front riders. On the second last stretch towards Orino, Longo Borghini managed to break away from her adversary and continued on in solitude. Then a reaction from the group was expected, but Eliza Longo Borghini continued to widen her advantage right until the end of the race.

At the finish line in Cittiglio, the public went crazy at the huge advantage of the Italian rider. One minute and 44 seconds later, Swedish rider, Emma Johansson, took second place, while third went to Dutch athlete Eleonora Van Dijk.  

The favorite, Marianne Vos, came in sixth.

Following two Dutch stages, Vos maintains first place in the overall World Cup  classification, in front of Emma Johansson and Eleonora Van Dijk

 
<< Inizio < Prec. 11 12 Pross. > Fine >>

Risultati 71 - 77 di 78

 

              

Media Partners

Archivio Brochure Gare
Login Form





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
Chi e' online
Binda: il ricordo di un mito