| Official Suppliers | Sponsors | Institutional partners | Rosacittiglio | Info | Links | Fotogallery |
 
Home arrow Trofeo Binda 2015 arrow 10° TROFEO ALFREDO BINDA: INTERVISTE PRIMA DEL VIA
Mercoledė 22 Marzo 2023

Main menu
Home
Contact us
Program
Map
Women Junior Race
Info Hotel
Gold Book
Albo d'oro Trofeo Da Moreno
Trofeo Binda 2015
Trofeo Binda 2014
Trofeo Binda 2013
Trofeo Binda 2012
Trofeo Binda 2011
Trofeo Binda 2010
Trofeo Binda 2009
Trofeo Binda 2008
Various news
Events
Others events

              

Volunteers Trofeo Binda 2012
Register Register
World Cup 2012

logo world cup

                               
As lacking
Oggi
22. March 2023, 08:11
mancano al
24. March 2013, 13:30
0 giorni
0 ore
0 minuti

    

    

 

      

       

    

     

  

 

                Con il patrocinio di

 

  

 

10° TROFEO ALFREDO BINDA: INTERVISTE PRIMA DEL VIA

A cura di Rossella Magnani

Brandly Nicole: “La corsa è impegnativa, ma non troppo dura. La salita di Orino forse è il punto più critico, il Brinzio non mi spaventa. Sarà una corsa di selezione, non so quante riusciranno a giungere all’arrivo. La mia squadra è molto forte e ci aiuteremo a vicenda per fare del nostro meglio”.

Baccaille Monia: “La settimana è stata dura e la febbre non ha certo favorito la mia condizione fisica. Per me sarà come affrontare un allenamento più duro dei soliti, ma non ho grandi aspettative per oggi”.

Arien Torsius: “Questa è la mia prima corsa in Italia e sono molto entusiasta di parteciparvi. Mi sono sempre allenata in Sud Africa e trovo questo percorso molto interessante. Una delle favorite penso sia Nicole Cook , ma ognuna di noi si impegnerà per dare il massimo”.

Sara Mustonen: “Ho già corso qui l’anno passato e trovo il percorso bello e difficile al punto giusto. Speriamo nel tempo, col sole tutto ha un altro effetto”.

Marta Vilajosana: “ Domani il nostro Team Manager ci svelerà quale strategia adottare. Sicuramente ci impegneremo per aiutare al meglio la Rasmussen, ma tutte noi siamo pronte per piazzarci ad ottimi livelli”.

Donadoni Alice: “Ho visto il percorso e lo trovo impegnativo, nel mio pronostico, Noemi Cantele è la favorita, ma io sono qui per puntare ad un buon piazzamento”.

Nicole Cook: “Questa per me è la prima corsa della stagione quindi non ho molte aspettative, ma ciò non toglie che mi impegnerò. Ci sono ottimi team che parteciperanno con livelli di prestazione molto alti quindi la partita è aperta. Il percorso mi piace e rispetto allo scorso anno è più impegnativo. La scalata finale è durissima, ma mi piace”.

Lieselot Decroix: “Sarà una corsa molto impegnativa anche perché è la prima della stagione, però io sono una scalatrice e, quindi, amo le imprese impossibili. Ho partecipato anche l’anno scorso, ma ho notato alcune differenze importanti nel tracciato, ma a me piace la fatica, mi carica!”

Wood Oenone: “Mi piace la corsa e trovo molto stimolante il percorso, è più duro degli anni passati, ma è bello così. Conosco abbastanza bene i dislivelli e spero possa essermi utile”.

Edita Pucinskaite: “Il morale è alto e la condizione buona anche se, è una delle prime gare che facciamo in questa nuova stagione. Le mie compagne sono molto forti e il percorso è entusiasmante. A mio parere, sarebbe bello avere una tappa come questa al giro d’Italia”.

Marta Bastianelli: “La gara di domani non mi spaventa. L’affronterò con grande calma e determinazione”.

Giorgia Bronzini: “Sarà una corsa impegnativa soprattutto perché questa è una delle prime gare dell’anno. E’ importante difendere il nome della squadra vista la stagione olimpica che dovremo affrontare. L’avversaria più temibile? Noemi Cantele, giocare in casa ha sempre effetti positivi.”

Pol-Aqua Team Manager: Kazimierz Stafiej
“ Le ragazze hanno iniziato due settimane fa a Cornaredo, la forma fisica è buona e visto il livello di difficoltà, domani, dovranno impegnarsi molto. Tra tutte le partecipanti una delle più temibili è Nicole Cook. Lei ha già vinto lo scorso anno a Cittiglio, sarà pronta a combattere ancora”.

Swift Racing: “La corsa è di ottimo livello, con molte pendenze diverse e questo la rende davvero interessante. Oggi, tutte insieme, abbiamo provato il percorso e l’abbiamo trovato fantastico, anche per le bellezze naturalistiche che lo circondano. Siamo tutte entusiaste e complimenti per l’organizzazione”.

Giant Pro Cycling: “Il percorso è talmente particolare che renderà la corsa altamente competitiva. La nostra strategia è mantenere il gruppo a sostegno di una ragazza in fuga. Di noi solo un paio hanno partecipato lo scorso anno, ma tutte siamo pronte a metterci in gioco”.

Belgium: “Noi abbiamo studiato il percorso solo sulla carta, sarà un po’ effetto sorpresa. Siamo molto entusiaste di poter partecipare a questa gara così importante, speriamo di fare bene. Crediamo che la Bastianelli potrebbe fare bene, ma anche Nicole Brandly è molto forte, vedremo…”  

 

 
< Prev   Next >

 

              

Media Partners

Archivio Brochure Gare
Who is on line
Binda: the memory of a myth