| Fornitori Ufficiali | Sponsors | Partners istituzionali | Rosacittiglio | Info | Links | Fotogallery |
 
Home arrow Trofeo Binda 2014 arrow L'IRIDE DI AMALIE DIDERIKSEN SUL "TROFEO DA MORENO"
Giovedė 8 Dicembre 2022

Menu principale
Home
Contatti
Programma Trofeo Binda 2015
Percorso Trofeo Binda 2015
Trofeo Da Moreno Juniores 2015
Info Hotel
Albo d'oro Trofeo Binda
Albo d'oro Trofeo Da Moreno
Trofeo Binda 2015
Trofeo Binda 2014
Trofeo Binda 2013
Trofeo Binda 2012
Trofeo Binda 2011
Trofeo Binda 2010
Trofeo Binda 2009
Trofeo Binda 2008
Varie
Eventi
Campionati Italiani 2013

            

Volontari 2014
Registrati Registrati
World Cup 2014

logo world cup

                               
Quanto manca
Oggi
8. December 2022, 23:33
mancano al
29. March 2015, 13:30
0 giorni
0 ore
0 minuti

    

    

 

      

       

    

     

  

 

                Con il patrocinio di

 

  

 

L'IRIDE DI AMALIE DIDERIKSEN SUL "TROFEO DA MORENO"

L'IRIDE DI AMALIE DIDERIKSEN SUL "TROFEO DA MORENO - MEMORIAL ERSILIO FERRARIO"

 L’iridata Amalie Dideriksen ha vinto oggi a Cittiglio (VA) il secondo "Trofeo Da Moreno - Memorial Ersilio Ferrario", precedendo di 12 secondi la francese Greta Richioud, campionessa europea e l’altra francese Soline Lamboley, che ha battuto in volata il gruppetto delle migliori, giunto a 22 secondi di ritardo dalla vincitrice. La prima delle italiane  è stata Maria Vittoria Sperotto (GS Gauss), quarta.

La gara ha visto la partecipazione di ben 113 atlete ed è vissuta in apertura su una fuga di tre atlete, la francese Pascaline Duchesne, l’italiana Beatrice Rossato (Eurotarget) e l’altra italiana Silvia Persico (Valcar). Poi la corsa è stata caratterizzata da una lunga fase di gruppo compatto. La selezione più importante è stata causata dalla salita di Orino, posta a soli otto chilometri dalla conclusione.

A tre chilometri dall’arrivo, dal gruppo delle migliori sono scattate la campionessa mondiale Dideriksen e la francese Richioud. Poi l’iridata ha staccato la sua avversaria in vista dell’ultimo chilometro. Arrivo a braccia levate, dunque, per l’iridata Dideriksen. Staccata di  la francese Richioud, quindi la Lamboley, che ha chiuso il podio regolando allo sprint il primo gruppo delle migliori.  

Ordine d’arrivo: 1. Amalie Dideriksen (Amager Cykle Ring) km 63 in 1h40’20”; 2. Greta Richioud (Francia) a 12”; 3. Soline Lamboley (Francia) a 22”; 4. Maria Vittoria Sperotto (GS Gauss); 5. Sofia Beggin (Breganze); 6. Francesca Strozzo (Breganze); 7. Sofia Bertizzolo (Breganze); 8. Katia Ragusa (Eurotarget); 9. Marika Campagnaro (Breganze); 10. Daniela Allietta Magnetto (Piemonte in Rosa).

                                                                       

                                                                                                   ORDINE D'ARRIVO - FINAL CLASSIFICATION

 
< Prec.   Pros. >

 

              

Media Partners

Archivio Brochure Gare
Chi e' online
Binda: il ricordo di un mito