| Official Suppliers | Sponsors | Institutional partners | Rosacittiglio | Info | Links | Fotogallery |
 
Home arrow Trofeo Binda 2012 arrow TROFEO ALFREDO BINDA, COPPA DEL MONDO DONNE: CHE NUMERI!
Venerdė 26 Febbraio 2021

Main menu
Home
Contact us
Program
Map
Women Junior Race
Info Hotel
Gold Book
Albo d'oro Trofeo Da Moreno
Trofeo Binda 2015
Trofeo Binda 2014
Trofeo Binda 2013
Trofeo Binda 2012
Trofeo Binda 2011
Trofeo Binda 2010
Trofeo Binda 2009
Trofeo Binda 2008
Various news
Events
Others events

              

Volunteers Trofeo Binda 2012
Register Register
World Cup 2012

logo world cup

                               
As lacking
Oggi
26. February 2021, 08:20
mancano al
24. March 2013, 13:30
0 giorni
0 ore
0 minuti

    

    

 

      

       

    

     

  

 

                Con il patrocinio di

 

  

 

TROFEO ALFREDO BINDA, COPPA DEL MONDO DONNE: CHE NUMERI!

TROFEO ALFREDO BINDA, COPPA DEL MONDO DONNE: CHE NUMERI!

 Si è disputato ieri, domenica 1 aprile, il Giro delle Fiandre, terza prova di Coppa del Mondo donne che ha visto il successo della tedesca Judith Arndt ma in Italia  non si è spenta l’eco del trofeo Alfredo Binda che domenica 25 marzo a Cittiglio (VA) ha registrato numeri assoluti di forte successo, appeal e interesse per appassionati, media, istituzioni e sponsor.

Grandi numeri, come i circa 10.000 spettatori assiepati lungo i 500 metri finali della gara e gli altri 5000 dalla zona di rifornimento fino alla prossimità del Gran Premio della Montagna ad Orino oltre al pubblico presente lungo il percorso e nei paesi attraversati dalla carovana. Ma andiamo per ordine.

La partecipazione: domenica scorsa al 14° trofeo Binda, seconda prova di Coppa del Mondo donne 2012, hanno preso il via 163 atlete di 29 squadre; cinque di queste erano team nazionali e 24 team registrati all’ Unione Ciclistica Internazionale. Erano presenti 14 dei primi 15 team del ranking mondiale; 28 erano le nazioni rappresentate, da tutti i Cinque Continenti Olimpici ed erano ben venti le campionesse presenti tra titoli olimpici, mondiali, continentali e nazionali.

Logistica e territorio: sono stati ben 23 i Comuni interessati dal percorso e dalle iniziative promozionali collegate all’evento, organizzato dalla Cycling Sport Promotion. La sicurezza è stata assicurata da 250 alpini, 100 volontari della Protezione Civile, 100 volontari dell’organizzazione e 100 uomini delle forze dell’ordine. Dieci hotel più un agriturismo hanno assicurato l’ospitalità a circa 500 persone dal giovedì alla domenica. L’organizzazione ha preparato e distribuito 300 cestini-pranzo.

La comunicazione: sono stati 49 i giornalisti presenti; tra questi, 7 erano stranieri (Europa e Australia); 39 di loro hanno partecipato al concorso pronostico. Sono stati complessivamente 800 i pass distribuiti il giorno della gara. La diretta web della competizione (www.trofeobinda.com) è stata seguita da 1314 naviganti in rete. Il giorno della gara il sito ha registrato complessivamente 1832 visite, oltre 7500 dall’inizio dell’anno. Per quanto riguarda i social network sono stati raggiunti 315 follower e su youtube c’è stato grande seguito dei video: quello della trasmissione RAI (http://www.youtube.com/watch?v=1H4t6YC5DCc) ha registrato 6000 visualizzazioni, quello del promo con Noemi Cantele (http://www.youtube.com/watch?v=B0rT-DinuYs) quasi 1300. Successo anche per la diretta twitter che ha registrato interventi dal percorso e da vari tifosi sparsi per il mondo e sulla quale, dopo pochi secondi dall'arrivo, era visibile la fotografia della vincitrice Marianne Vos. Per assicurare l’informazione sono state realizzate e stampate 200 guide per l’atleta, 120 guide tecniche, 1000 depliant, 5000 volantini, 5000 pieghevoli e sono stati redatti e inviati più di 50 comunicati stampa. Domenica scorsa ben 70 minuti di immagini (140 se si considera la replica notturna) sono state diffuse da Raisport 2 con regia di Francesca Portinari e commento di Piegiorgio Severini e Silvio Martinello. Altre immagini sono state diffuse nell’ambito delle trasmissioni televisive: Solo Bici, Sport and Sport, Sportissimo.

Intrattenimento: sono stati 5 i Gruppi Folcloristici Itineranti che hanno intrattenuto il pubblico tra un passaggio e l’altro della corsa sul rettilineo finale di Cittiglio, oltre all’intrattenimento live di Radio Number One che nei dieci giorni precedenti ha diffuso lo spot promozionale con sette passaggi quotidiani.  

La promozione dei prodotti locali: il villaggio commerciale era composto da venti stand che hanno distribuito diverse specialità gastronomiche. L’organizzazione ha regalato ad atlete ed ospiti 260 coniglietti di cioccolata della Lindt e 220 cuscini serigrafati Cittiglio – trofeo Alfredo Binda.

Progetto scuole: sono stati circa 3000 i bambini della scuola primaria e secondaria coinvolti nelle diverse iniziative pensate per la promozione del ciclismo e dell’educazione stradale.

Progetto ReCycling: nell’ambito del progetto UCI di tutela ambientale sono stati utilizzati circa 2500 fogli di carta riciclata per stampare comunicati, documenti ufficiali e ordini di arrivo. Sono state 100 le penne ecologiche con fusto in cartone riciclato acquistate per la segreteria. Sono stati acquisiti oltre 400 bidoncini portapenne come gadget per sensibilizzare il pubblico al progetto. E’ stato realizzato il video di presentazione "Gianbattista Ciclista Ecologista" con relativo volantino per i bambini. Il giorno della gara sono stati utilizzati inoltre: 24 contenitori  per la raccolta differenziata posizionati da Valcuvia Servizi in zona partenza e arrivo, 5 contenitori per la raccolta differenziata in cartone riciclato sono stati utilizzati in sala stampa, 10 i contenitori per la raccolta differenziata in cartone riciclato utilizzati durante la cena di presentazione del PalaTrofeoBinda. Sei sono stati i giovani volontari dell'Oratorio di Cittiglio che hanno partecipato al progetto. Infine, sono state oltre 200 le borracce raccolte dagli operatori di Valcuvia Servizi nella zona di rifornimento.

Mario Minervino: “Grandi numeri,certo; e corsa molto interessante che ha appassionato il pubblico. A Cittiglio ha vinto la Vos come da pronostico ma l’altra olandese Loes Gunnewijk è stata protagonista di una bella azione e l’azzurra Tatiana Guderzo è salita sul podio giungendo seconda. E’ stata una gran bella giornata di ciclismo che ha coinvolto complessivamente decine di migliaia di persone che fanno, dunque, del trofeo Binda uno degli eventi più importanti della provincia di Varese. Per organizzare tutto quello che si è consumato nelle tre ore e mezzo di gara c’è voluto quasi un anno intero. Ciò vuol dire che, dalla prossima settimana, inizieremo già a progettare il 15° trofeo Alfredo Binda. Infine desidero sottolineare che tutto è possibile grazie a tanti volontari ed al gruppo che collabora con me, sempre straordinario e fantastico. Rivolgo il mio ringraziamento agli Enti Pubblici e agli Sponsor che, con il loro fattivo contributo, mi sono vicini e sostengono l’attività della Cycling Sport Promotion”.

 
< Prev   Next >

 

              

Media Partners

Archivio Brochure Gare
Who is on line
Binda: the memory of a myth